Amazon Women in Innovation

Chiara Varricchio

Soheila Amiri studentessa iraniana di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino, vince la borsa di studio Amazon Women in Innovation. Questo programma nasce per incentivare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi nelle discipline STEM. Queste discipline sono: Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica. È un finanziamento dal valore di seimila euro per l’anno accademico 2020/2021, rinnovabile nei due anni successivi. Il finanziamento è affiancato ad un programma di mentorship curato da alcune manager di Amazon.

Dall’Iran al Politecnico di Torino

Soheila Amiri è iraniana. Ha iniziato a studiare informatica e programmazione in Iran, in una prestigiosa scuola per lo sviluppo di talenti (NODET – Organizzazione nazionale per lo sviluppo di talenti straordinari). Inoltre, Amiri ha partecipato alle olimpiadi di informatica tenutesi in Iran. Nel suo Paese non riusciva a intravedere prospettive future. Per questo, con l’aiuto dei genitori, ha deciso di partire con la sorella e di andare a Torino. Racconta: “Nel mio Paese non ci sono molte opportunità per le donne in ambito tecnologico, ho scelto di partire per darmi una possibilità”.

La matematica che l’ha inspirata

Quando si chiede a Soheila Amiri chi l’ha inspirata, il nome che viene subito detto è Maryam Mirzakhani. È stata lei a farla avvicinare alle materie STEM: matematica iraniana, l’unica donna a essere stata insignita della medaglia Fields, nel 2004. Soheila e Maryam hanno una cosa in comune: entrambe hanno frequentato la Scuola NODET.

E il futuro?

Per quanto riguarda il futuro, Soheila non esita sulla risposta. “Voglio creare qualcosa di concreto e lavorare in una grande azienda come sviluppatrice“, sono le sue parole. Sulla borsa di studio Amazon Women in Innovetion afferma: “Questa borsa di studio mi dà la possibilità di confrontarmi con le manager di Amazon, un’opportunità unica per avere un’anteprima del mondo del lavoro e qualche suggerimento strategico per i futuri colloqui”.

L’impegno di Amazon

Amazon si impegna a offrire un ampio supporto verso l’istruzione. Oltre alla borsa di studio Women in Innovation, gestisce il programma Amazon Future Engineer, che vuole ispirare, educare e consentire a bambini e giovani adulti di intraprendere un percorso di studi nelle discipline informatiche.

L’impegno nell’elargire borse di studio non è scontato: l’Italia è penultima in Europa per percentuale di giovani laureati. Ne abbiamo parlato in questo articolo. Mentre le tasse universitarie sono tra le più alte in Europa, solo 1 studente su 10 beneficia di una borsa di studio in Italia, contro una media europea di 1 su 4.

Lascia un commento