Borse di studio, in Lombardia a rischio 5.000 meritevoli

Emanuele Psemas

I sogni e le speranze per il futuro di circa 5.000 giovani studenti universitari in Lombardia rischiano di andare in fumo. Questa almeno è la previsione di UDU (Unione degli Universitari nella sua indagine annuale riguardo le borse di studio erogate in Lombardia. Il problema principale secondo questa analisi risulta essere un finanziamento pubblico minore rispetto alla richiesta degli atenei. Ogni anno infatti le Università lombarde offrono una provvigione di 3.279 euro in media, soldi grazie ai quali gli studenti meritevoli di essi riescono ad affrontare le spese riguardanti lo studio o possibili trasferimenti. Sfortunatamente però non tutti gli studenti (in totale 26.000) riescono ad accedervi a causa della mancanza di fondi.


Nel precedente anno accademico gli atenei della regione necessitavano di circa 90 milioni di euro, tuttavia la Regione ne ha erogati solamente 83. Questa cifra inferiore ha lasciato scoperti il 7,1% degli studenti meritevoli (con un picco dell’11,5% nella Scuola Superiore per mediatori linguistici Unicollege di Mantova). Riguardo l’effettiva mancanza di risorse, il più colpito risulta essere il Politecnico di Milano con 1,8 milioni di euro non ricevuti. A seguire invece troviamo la Statale con 1,3 milioni.

Tutte le cifre e i possibili problemi per le borse di studio nel prossimo anno accademico

In vista del prossimo anno accademico la Regione ha provato ad arginare il problema stanziando 7 milioni aggiuntivi (a fronte della richiesta di 8). Tuttavia secondo le stime di UDU questa cifra sembrerebbe non essere ancora sufficiente. Con tutta probabilità infatti il numero di studenti idonei aumenterà superando di conseguenza quota 30.000. In aggiunta a ciò, agli studenti sarà richiesto di presentare l’ISEE del 2020, anno che ha causato molti problemi all’economia. Ciò porterebbe ad un ulteriore aumento degli studenti meritevoli rispetto agli scorsi anni. Inoltre la riforma del PNRR ha aumentato i contributi e reso più ragazzi idonei.

Il fabbisogno totale risulterebbe essere dunque di 123 milioni di euro, ma secondo le stime verrebbero a mancare ancora 19 milioni. In mancanza di ulteriori interventi attuati per aumentare la somma prestabilita, le borse di studio e, di conseguenza, il futuro accademico e il diritto allo studio di circa 5.000 studenti sono in serio pericolo.

Lascia un commento