Coronavirus: sospensione dei cantieri e uffici lombardi

Karoline Gapit

Ieri sabato 21 marzo, il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha dichiarato su un post su di Facebook ulteriori restrizioni e sospensioni per i cantieri e uffici del suolo lombardo.

L’ordinanza che sospende le attività della Lombardia

L’ordinanza firmata Regione Lombardia sospende le attività degli uffici pubblici, delle attività degli studi professionali e dichiara il fermo delle attività nei cantieri e il divieto di praticare sport svolte all’aperto, anche singolarmente.
Restano tuttavia aperte le edicole, farmacie, tabaccai, ferramenta, ottici, negozi di elettronica, elettrodomestici, lavanderie e supermercati. 
Un’ammenda fino a €5000 per chi non rispetterà “il divieto di assembramento nei luoghi pubblici – fatto salvo il distanziamento (droplet)”.

Un proroga della sospensione lombarda

Fontana ha dichiarato che la nuova ordinanza “entra in vigore domani e produce effetto – salvo diverse disposizioni legate all’evoluzione della situazione epidemiologica – fino al 15 aprile”. Sottolinea inoltre, come queste sospensioni e proroghe siano fondamentali, poiché la situazione continua a non migliorare.

Le dichiarazioni di Conte approvate dal governatori lombardi

Attilio Fontana ha commentato le dichiarazioni del Governo di Conte come “misure necessarie e inevitabili”. 

Giuseppe Sala ha espresso la sua totale approvazione per le decisioni di Conte e Fontana. In aggiunta ha ritenuto: “che sia giusto comportarci in questo modo e attenerci a queste regole”

Lascia un commento