CRUL: formula mista per le Università lombarde

Fiorella Verde

Le Università non si fermano e, se da un lato ci sono nuove proposte dal punto di vista delle offerte formative, dall’altro si cerca di trovare una soluzione alternativa alla didattica a distanza.

Lo scorso 8 febbraio si è tenuto l’incontro tra i membri del Comitato Regionale di coordinamento delle Università della regione Lombardia. Il fulcro della discussione si è concentrato sul ritorno in aula per gli studenti universitari, con modello a ripartenza mista.

La riunione della Crul, alla presenza dell’assessore regionale all’Università, Ricerca e Innovazione Fabrizio Sala, ha portato all’approvazione di una modalità ibrida per il secondo semestre universitario.

La formula mista

Il modello organizzativo adottato sarà il frutto di una collaborazione tra didattica a distanza e didattica in presenza «flessibile e graduale» come affermato dai Rettori al Corriere della Sera.

Per l’Università degli Studi di Bergamo il Rettore Remo Morzenti Pellegrini ha parlato di non più di cinquanta studenti in aule con duecento posti. «Questo rientro sarà progressivo – ha dichiarato – ma rimane la necessità del distanziamento».

Gli atenei

Potenzialmente si può parlare di una ripartenza per tutte le Università, purché utilizzino questo modello.

I Rettori della Crul hanno infatti annunciato all’unanimità di aver predisposto piani di organizzazione delle lezioni e delle attività sia in presenza che a distanza. Il tutto rispettando le misure di sicurezza necessarie per garantire la salute dei ragazzi, dei docenti e del personale.

La ripartenza

Alcune Università hanno già intrapreso questa strada. Primo esempio è l’Università Bocconi, ripartita giovedì 4 febbraio con una formula ibrida e classi in presenza al 50%.

O la Iulm, che ha riaperto le porte delle sue aule lunedì 8 febbraio. Qui alcune lezioni saranno in presenza, con prenotazione, e tutte saranno trasmesse in streaming. La precedenza verrà data alle matricole.

Il 1 marzo segna la data d’inizio delle lezioni in formula mista per Bicocca, Università Statale e Politecnico.

Lascia un commento