Emilia-Romagna: 20 nuovi corsi di laurea

Chiara Varricchio

L’Università Statale di Milano vuole sospendere le immatricolazioni alla triennale di Mediazione Linguistica. Invece, l’Emilia-Romagna adotta una strategia diversa. Perciò dal prossimo anno accademico l’Emilia-Romagna amplierà la sua offerta di corsi universitari. 20 nuovi corsi di studio, 6 di questi in inglese.

L’unione di Regione e Università

Infatti, la direzione che si vuole prendere è chiara: sostenibilitàdigitalizzazione e internazionalizzazione. Questi tre obiettivi sono in sintonia con il Patto per il Lavoro e per il Clima che incentiva una diffusione di saperi e competenze. Il Comitato Regionale di Coordinamento delle Università ha attivato i 20 nuovi corsi di laurea a partire dall’anno accademico 2022/2023.

L’Emilia-Romagna che vogliamo

Nella scelta di questi corsi di studio c’è l’Emilia-Romagna che vogliamo: attenta all’ambiente e alle nuove tecnologie, aperta all’Europa e al mondo. A partire dal Patto per il Lavoro e per il Clima con le Università abbiamo scelto di mettere la sostenibilità ambientale, la formazione, le competenze, le conoscenze al centro del percorso di studi.

Paola Salomoni, assessore all’Università

I nuovi corsi

Infatti, a partire dai nuovi bisogni del mercato del lavoro sono state istituite: 10 nuove lauree magistrali, 3 professionalizzanti e 7 triennali.

  • Università di Bologna

Laurea ad orientamento professionale in Chimica per prodotti e processi;

Lauree triennali in Management and economics (nel campus di Forlì) e quella in European studies, entrambe in inglese;

Invece, per quanto riguarda le Lauree magistrali l’Alma Mater offrirà dei corsi in inglese e in italiano. Innanzitutto, Greening energy market and financeScience of climate e International management, in inglese. Mentre, in italiano Governance e politiche dell’innovazione digitale e in Religioni, storie, culture.

  • Università di Modena e Reggio Emilia

Lauree triennali in Analisi e gestione dei dati per le imprese Assistenza sanitaria, quest’ultima inter-ateneo con l’Università di Parma;

Lauree magistrali in Analisi dei dati per l’economia e il managementDigital Automation Engineering, Salute e sport, Religioni, storia, cultura.

  • Università di Parma

Lauree triennali, Dental Hygiene (in inglese) e Scienze dei materiali;

Laurea professionalizzante, Qualità e Approvvigionamento di Materie Prime per l’Agro-Alimentare.

  • Università di Ferrara

Laurea triennale in Filosofia e società contemporanea

Laurea magistrale in Metodologie e innovazione didattica per le biogeoscienze e per la chimica;

Lauree professionalizzante in Tecnologie per l’industria digitale.

  • Università Cattolica di Milano – sede di Piacenza

Laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria, che replicherà quello già attivo presso le sedi di Milano e di Brescia.

Con un’offerta formativa sempre più orientata ai nuovi bisogni del mercato del lavoro diamo un’impronta ancor più internazionale ai corsi di studio universitari. Offriamo agli studenti stranieri maggiori possibilità di venire a studiare in Emilia-Romagna, e ai nostri ragazzi gli strumenti per confrontarsi in ambito globale”.

Paola Salomoni, assessore all’Università

Lascia un commento