Il principe Carlo inaugura Entopia, traguardo sostenibile a Cambridge

Giorgia Fontana

Tra le tante eccellenze che l’Università di Cambridge vanta, una è sicuramente l’attenzione alla sostenibilità. Da tempo ormai l’ateneo si impegna per rendere la vita dei propri studenti sempre più green: sono ormai passati due anni, ad esempio, dall’eliminazione della carne rossa nella mensa universitaria. 

Entopia: la struttura più sostenibile dell’Università di Cambridge

L’Università di Cambridge ha recentemente aperto un hub basato sull’economia circolare: Entopia. Inaugurato dal principe Carlo in persona, si tratta della vecchia sede del centralino telefonico universitario risalente agli anni ’30. La struttura, dopo l’intervento, è diventata la più ecologica del campus. Il rinnovo ha avuto un costo complessivo di ben 12,8 milioni di sterline (più di 15,3 milioni di euro), ma l’Università ha ricevuto diverse sovvenzioni da enti esterni. Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ha finanziato il progetto per 3 milioni di sterline, mentre una donazione di 3 milioni è arrivata dall’Envision Group. Si tratta di una multinazionale cinese, importatrice in tutta Europa di turbine eoliche e software per la gestione dell’energia. Il fondatore e amministratore del gruppo, Lei Zhang, ha commentato così la nuova apertura:

Questa ex centrale telefonica è stata oggetto di un rinnovo pionieristico per soddisfare i più elevati standard ambientali e di benessere. […] L’edificio Entopia riunisce leader, aziende e accademici per generare nuove idee e accelerare la leadership per un futuro sostenibile. Entopia ci consente di realizzare la sua visione, per un futuro in cui tutti hanno accesso a un’energia pulita, sicura e conveniente.

Institute for Sustainability Leadership of University of Cambridge

L’innovativa struttura ecosostenibile è stata assegnata all’Institute for Sustainability Leadership dell’Università. L’istituto, che si è impegnato nel seguire il rinnovo dell’edificio, ha raggiunto i più elevati standard di costruzione in materia di sostenibilità. Tra questi, BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method), Passivhaus e EnerPHit. L’obiettivo è di ampliare le conoscenze e le capacità degli studenti in relazione alle pratiche di costruzione sostenibile.

L’impegno del principe Carlo per la sostenibilità

Il principe del Galles non si è limitato all’inaugurazione dell’hub Entopia, ma ha seguito un vero e proprio tour del campus all’insegna dell’eco-friendly. Si è infatti recato anche al King’s College, dove ha incontrato i vincitori del HRH (His Royal Highness) Prince of Wales Commonwealth Scholarship.

Non è stato un caso che sia stato proprio il principe Carlo ad inaugurare il nuovo quartier generale della sostenibilità. Da anni ormai anche il reale è impegnato nella promozione di aziende e progetti green. Un esempio è la sua personale linea di abiti sostenibili, lanciata per attirare l’attenzione dei connazionali sul problema del riscaldamento globale.

Grazie alla pubblicità del Principe e alla fama dell’Università, il polo di studi di Cambridge mira a creare dei veri e propri ponti con piccole-medie imprese, imprenditori e colossi commerciali internazionali. Entopia è quindi uno dei più recenti e innovativi tentativi dell’ateneo di sfruttare al meglio la transizione ecologica in corso; un trend ormai seguito anche dalle Università in tutta Italia.

Lascia un commento