Imprenditoria femminile: gli aiuti oltre il Fondo Impresa Donna

Greta Tesini

Dopo il boom di richieste per il Fondo Impresa Donna, uno degli interventi più importanti messi in campo dal Governo nell’ambito del PNRR, è chiaro come l’imprenditoria femminile stia finalmente cercando di farsi strada in Italia. Per chi non è riuscito ad accedervi, però, non è tutto perduto. Il Fondo Impresa Donna non è, infatti, l’unico incentivo all’imprenditoria femminile lanciato durante il 2022. Sia a livello nazionale che regionale, sono diversi i bandi che si propongono si sostenere le aziende e le imprese nascenti comandate da donne. Vediamole insieme.

Nuove Imprese a Tasso Zero

La misura Nuove imprese a tasso zero ha l’obiettivo di sostenere a livello nazionale la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese a prevalenza di donne e uomini under 35 o sole donne di qualsiasi età. La misura fa parte del piano del PNRR e le risorse complessive stanziate sono di 100 milioni di euro. Sul sito di Invitalia è possibile presentare la domanda.

Smart & Start Italia

Smart&Start Italia è uno strumento agevolativo per le imprese innovative ad alto contenuto tecnologico esistente già dal 2014. Dal 14 Luglio 2022 è prevista la possibilità di richiedere un finanziamento a fondo perduto per le imprese che siano state già ammesse alle agevolazioni previste per la realizzazione dei piani di impresa e che non abbiano terminato tali piani da oltre 24 mesi. Anche in questo caso le risorse stanziate dal PNRR sono pari a 100 milioni di euro. Qui è possibile presentare la propria richiesta.

Nuovo SELFIEmployment

l Nuovo SELFIEmployment prevede prestiti a tasso zero e senza garanzie per giovani tra i 18 e i 29 annidonne inattive e disoccupati, su tutto il territorio nazionale. L’incentivo è gestito da Invitalia nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, sotto la supervisione dell’ANPAL. Le domande possono essere presentate esclusivamente online sul portale Invitalia.

CoopstartupHER

CoopstartupHER è un’iniziativa promossa dalla Commissione Pari Opportunità di Legacoop e Coopfond che ha l’obiettivo di favorire la creazione e lo sviluppo di imprese cooperative a maggioranza femminile. L’iniziativa è una “call for ideas” a cui seguirà un percorso di formazione finalizzato a fornire le competenze di base per sviluppare progetti women oriented. Le migliori idee imprenditoriali verranno accompagnate fino ai 36 mesi successivi alla creazione della startup. Puoi trovare maggiori informazioni su questo bando.

Sostegni all’imprenditoria femminile a livello regionale

Oltre agli incentivi nazionali presentati precedentemente, esistono una serie di iniziative indotte dalle regioni per sostenere finanziariamente le imprese al femminile. Fra queste segnaliamo:

Lascia un commento