La Sapienza: open days vaccini

Maria Laura Campolo

L’Università La Sapienza dimostra ancora di essere in prima linea contro la lotta al Covid. Dopo i tamponi molecolari gratuiti che sin dalle prime settimane hanno registrato un gran numero di prenotazioni, l’Università classificata al primo posto sul podio dei migliori atenei italiani secondo l’Aggregate Ranking of Top Universities, ora indice tre giornate di vaccinazioni contro il Covid per tutti gli studenti e le studentesse.

Vaccinazioni per gli studenti e le studentesse Sapienza

Gli studenti e le studentesse della Sapienza avranno la possibilità di completare il ciclo vaccinale nei giorni 27, 28, 29 gennaio 2022. La grande possibilità, concessa anche agli studenti e alle studentesse fuorisede, è frutto di un accordo tra Regione Lazio e il Policlinico Umberto I. La vaccinazione è possibile previa prenotazione on-line tramite link sul sito ufficiale dell’Università. Come si può leggere, le vaccinazioni saranno somministrate al Policlinico Umberto I e verranno effettuate utilizzando un vaccino a mRNA (Pfizer/Moderna). Per quanto riguarda l’orario, i vaccini saranno somministrati nelle fasce orarie 14.30-19.30 in numero di 200 al giorno e slot da 20 vaccini ogni mezz’ora. Ovviamente, è necessario presentarsi muniti di documento personale e tessera sanitaria.

Sui social, la rettrice, Antonella Polimeni, descrive questa possibilità come un’opportunità che consentirà alle nostre ragazze ed ai nostri ragazzi di affrontare in sicurezza la quotidianità. Ad oggi, i vaccini, insieme alle buone pratiche ed ai dispositivi di sicurezza, si confermano lo strumento più efficace di contrasto al virus e di contenimento dei contagi”. E aggiunge:Vogliamo prenderci cura della nostra Comunità, garantendo sicurezza e opportunità.

Infatti, dall’inizio della pandemia, la Rettrice ha sempre incoraggiato gli studenti e le studentesse a seguire in maniera scrupolosa le pratiche di contrasto al virus. L’obiettivo, sin da sempre dichiarato, è quello di tornare alla normalità, di cui già, anche se in parte, si sta assaporando un ritorno.

Lascia un commento