Lavoro online: ecco quali siti guardare

Sofia Gigliotti

Cercare lavoro online: ecco i siti da consultare per presentarsi al meglio e guardare cosa offre il mercato in base a competenze e località.

Trovare lavoro può sembrare un’impresa ma se si sfruttano tutte le risorse a disposizione la ricerca può essere veloce e soddisfacente. Soprattutto negli ultimi anni risulta essere difficile conoscere nuove realtà a causa della presenza del virus. Ecco quindi dove si può cercare lavoro comodamente da casa, analizzando la vasta gamma e facendo un’indagine in base a preferenze e competenze personali.

La selezione avviene tramite una ricerca personale o grazie all’arrivo di annunci. In alcuni casi saranno le aziende stesse a contattare chi ritengono appropriato per la propria attività.

In questo modo ci si mette in contatto con le professioni lavorative che più interessano, presentando il curriculum e mostrando le proprie competenze.

Ecco un elenco dei siti più usati per la ricerca:

Bakeca: dalla formazione al lavoro

Nata nel 2005, è un’azienda giovane e dinamica, offre anche consulenze agli utenti.

Pubblica annunci di vario tipo a partire dalle offerte per la formazione fino a quelle di lavoro. È possibile restringere il campo di ricerca inserendo il tipo di lavoro, la categoria e la località.

Indeed

L’utente può caricare il proprio curriculum e selezionare le offerte in base a località, tipo di contratto e di professione. In ogni pagina del sito vengono caricati i dettagli dell’offerta, quindi le ore di lavoro e i requisiti richiesti.

Inoltre, organizza eventi destinati sia ai datori di lavoro, per promuovere confronto e sviluppo, che ai futuri lavoratori, per favorire la riuscita di questa ricerca.

InfoJobs: cerca lavoro partendo da consigli

Piattaforma che offre non solo annunci di lavoro, ma anche consigli per la crescita personale, la ricerca e il colloquio. È presente inoltre un elenco dei corsi attivi per la formazione in base all’area di ricerca.

Per restringere il campo si può selezionare il tipo di contratto, la località, la categoria professionale, lo smart working.

Jobradipo

Nata nel 2006, con sede a Milano, si occupa di caricare sulla piattaforma le offerte di lavoro. Queste vengono selezionate dai siti aziendali e messe a disposizione tutte insieme. In base al profilo caricato, alle ricerche e ai filtri inseriti ogni persona può scegliere la posizione lavorativa appropriata.

Inoltre è presente un servizio di Job alert per rimanere al passo con le offerte inserite in ogni momento. Non bisogna caricare il proprio CV sul sito, l’utente lo invierà al momento della candidatura direttamente all’azienda scelta.

Jooble: cerca lavoro in base allo stipendio

L’azienda nasce nel 2006 come una startup, ad oggi è una piattaforma globale per l’occupazione. Qui vengono raggruppate le offerte di lavoro prese da siti web aziendali, social network e annunci.

Si possono inserire svariati filtri di ricerca: data di pubblicazione dell’annuncio, stipendio, esperienza lavorativa e tipo di impiego.

LinkedIn

Grazie a questo social possibile visualizzare i post degli iscritti che offrono lavoro. Sono presenti filtri come la distanza dalla propria posizione e la tipologia di lavoro ricercato. Ma anche il livello di esperienza o l’azienda scelta. Così compariranno tutte le richieste affini ai criteri caricate dalle aziende e dai privati. Accedendo all’offerta che interessa è possibile subito candidarsi oppure salvare l’avviso. In ogni pagina si potrà visualizzare il tipo di impiego e il numero di candidati per la posizione.

Bisogna effettuare il log in e caricare le proprie informazioni per potersi presentare al meglio: scuola frequentata, se in possesso di una laurea, competenze acquisite, e mail … in modo tale da essere contattati.

Monster

Il servizio offre la possibilità di caricare il CV e dei consigli per i candidati. Sono infatti presenti suggerimenti per la presentazione del proprio curriculum. In aggiunta, sono raggruppate le domande più comuni e più difficili in cui si può incorrere durante il colloquio con ipotesi di risposta.

È possibile fare una ricerca in base alla posizione lavorativa a cui si aspira e alla località.

Lascia un commento