Le 5 professioni più in crescita nel 2022

Greta Maggi

Il mercato del lavoro, già in forte cambiamento a seguito della digitalizzazione degli ultimi anni, ha accelerato la trasformazione a seguito della pandemia. Figure che infatti oggi sono ricercatissime fino a solo un quinquennio fa non esistevano o erano marginali. In luce di ciò, Forbes ha pubblicato la lista delle 5 professioni più richieste nel 2022, ovvero i campi lavorativi che, secondo i trend, cresceranno di più nel prossimo anno.

Fare una predizione di quali carriere lavorative avranno un boom non è semplice, soprattutto considerando la situazione sanitaria in cui tutt’ora si trova gran parte del mondo. In ogni caso, di una cosa siamo certi: gli ultimi due anni hanno profondamente stravolto le nostre abitudini, sia lavorative che personali. In un mercato complesso e dinamico come quello in cui ci troviamo oggi, l’analisi di Forbes, che deriva da dati sul fabbisogno e stila le previsioni occupazionali nell’anno a venire, è di interesse essenziale per moltissimi studenti. 

1 – Personale sanitario

L’emergenza Covid-19 ha mostrato l’estrema necessità, ma anche i limiti del settore sanitario in ogni Paese del mondo. Dopo aver supportato per mesi i pazienti, 1 operatore sanitario su 3, come suggeriscono diversi studi, è pronto a lasciare il lavoro. Sebbene per anni vi sia stata carenza di infermieri qualificati, la pandemia ha peggiorato ulteriormente la situazione. Proprio per questo ci sarà un bisogno esponenziale di infermieri, medici e figure sanitarie di ogni tipo negli anni a venire. Secondo la ricerca di Forbes, tra le professioni più in crescita ci sono quindi quelle che operano nel mondo medico e farmaceutico.

2 – IT (Information Technology)

La proliferazione della tecnologia, soprattuto mobile, sta spingendo la domanda di sviluppo di applicazioni di ogni tipo, a scopi informativi, ludici e anche sociali. Non sorprendentemente, gli sviluppatori di software di sistema, che creano i sistemi operativi per computer e dispositivi mobili, hanno visto questo mercato prosperare ai massimi livelli negli ultimi anni. Il Bureau of Labor Statistics (BLS) e l’ Occupational Outlook Handbook (OOH) prevedono che entro la fine del decennio il settore dello sviluppo di software avrà una crescita del 22%. 

3 – Gestione della supply chain

Chi non l’ha vissuto il panic buying tra il 2020 e 2021? Questo trend, secondo quanto riportato da Forbes, aumenterà ancora di più. I lavori in questo campo includono l’agente d’acquisto, l’analista di logistica e il direttore di distribuzione. Anche se molti cominciano senza una laurea, posizioni allettanti attraggono molti laureati, ingegneri industriali, ad esempio. Proprio gli ingegneri industriali, infatti, sono in gran numero nella gestione della supply chain. Esperti in matematica, statistica, e principi di ingegneria saranno tra le competenze più richieste del prossimo anno.

4 – Management finanziario 

Ogni azienda, da un negozio di alimentari all’angolo di casa a una società Fortune 500, deve fare i conti con i soldi. Se l’attività è abbastanza grande, si può assumere un direttore finanziario per affrontare questo aspetto. I manager finanziari tengono traccia del reddito e della spesa di un’organizzazione, cercando modi per massimizzare i profitti e ridurre i costi. L’occupazione, in forte espansione rispetto al decennio precedente, consiste nel definire gli obiettivi generali dell’impresa, valutandone fabbisogni finanziari, esaminando i bilanci, andamenti, titoli, redditività e struttura.

5 – Professioni attuariali e statistiche 

Sia attuari che statisti sono tra le professioni più ricercate sul mercato italiano e internazionale. Le loro competenze sono simili, come ad esempio conoscenze informatiche, matematiche e l’uso di tecniche statistiche. Gli attuari però lavorano specificamente all’interno del settore assicurativo e gestiscono i dati relativi al rischio. Si concentrano su perdite finanziarie associate a incidenti, malattie e disastri naturali. Gli statistici (chiamati spesso data scientists) lavorano in una varietà di posizioni e con diversi tipi di dati. Sono impiegati in banche, agenzie governative, società di consulenza, aziende tecnologiche, organizzazioni sanitarie.. ovunque raccolga e gestisca grandi quantità di dati. Queste figure si prevede che goderanno di una crescita del 30% dell’occupazione entro il 2030.

Ovviamente, oltre a queste ci sono molte altre occupazioni che acquisteranno autorevolezza nel mercato del lavoro mondiale. Perciò, è opportuno restare aggiornati riguardo le richieste del mercato e costruire un profilo il più appetibile possibile.

Lascia un commento