Netflix, serie tv ispirate a storie vere

Elisa Belussi

Tendenza sempre più diffusa, tra registi ed esperti dello spettacolo, è quella di creare film e serie tv ispirati a storie vere.

Questo filone favorisce l’immedesimazione del pubblico, rafforzato dal legame con la realtà ed è molto semplice empatizzare con i protagonisti delle vicende.

Ecco cinque serie tv (tutte disponibili su Netflix) tratte o ispirate da fatti realmente accaduti.

Mindhunter

La serie, uscita su Netflix nel 2017, due stagioni con una terza da definire, è basata su un libro, Mindhunter: La storia del primo cacciatore di serial killer americano.

Le vicende, ambientate negli anni ’70, ricostruiscono le origini degli studi sui serial killer e dei nuovi metodi d’indagine e identificazione dei colpevoli.

Glow

Glow, altro titolo debuttato nel 2017, e ambientato negli anni ’80, trasporta i propri spettatori nel mondo del wrestling al femminile.

La serie si ispira a un programma andato in onda dal 1986 al 1989, Gorgeous Ladies of Wreestling (GLOW, appunto), caratterizzato da una forte esagerazione e stereotipizzazione delle attrici.

Se da una parte si voleva mostrare un modello di emancipazione femminile differente, dall’altro il programma fu criticato proprio per l’eccessiva mercificazione del corpo delle donne.

When they see us

La miniserie si ispira a un errore giudiziario che coinvolse cinque ragazzi accusati nel 1989 dell’aggressione e dello stupro di una donna a Central Park.

La serie ricostruisce l’arresto e il processo ai presunti colpevoli, costretti a confessare un crimine per cui non c’erano prove certe a loro carico.

Nel 2002 il vero colpevole confessò, e i ragazzi scagionati, ma l’errore giudiziario che cambiò le loro vite è protagonista di When they see us.

La serie ne ricostruisce le drammatiche vicende, sottolineando anche il problema della questione razziale negli USA e il razzismo sistemico che permane anche ai giorni nostri.

American Crime Story

Con due stagioni, entrambe acclamate dalla critica, American Crime Story è una serie antologica che ripercorre dei casi giudiziari di cronaca nera, di forte impatto mediatico sull’opinione pubblica.

La prima stagione ripercorre il caso O.J. Simpson, ex giocatore di football e attore accusato dell’assassinio dell’ex moglie e di un cameriere. La seconda è incentrata sull’assassinio dello stilista Gianni Versace per mano di Andrew Cunanan, serial killer tra i più pericolosi degli Stati Uniti dell’epoca.

Orange is the new black

Ultima delle serie tv ispirate a storie vere, è Orange is The New Black.

Ispirata alle memorie di Piper Kerman, Orange Is the New Black: My Year in a Women’s Prison, la serie OITNB si è conclusa nel 2019 dopo sette stagioni.

Pur ampiamente romanzata nella versione per il piccolo schermo, la storia di Piper vuole raccontare, come sottolineato dall’autrice stessa, le esistenze di tante altre donne che non sono bianche e non appartengono, come lei, alla classe media.

Si tratta di un aspetto molto evidenziato nella serie, come dimostrato dal grande spazio che viene dato a diverse minoranze.