Scienze dei servizi giuridici: il Corso di Laurea fa per te?

Tea Maistro

Quanti di noi desiderano conoscere le leggi in vigore nello Stato in cui vivono? Chi non ha preso in considerazione, almeno una volta, la possibilità di studiare diritto? Quanti studenti hanno provato ammirazione nei confronti della professoressa o del professore di diritto delle scuole superiori?
Se Scienze dei servizi giuridici è il vostro Corso di Laurea, se dovete scegliere come proseguire i vostri studi, se sentite il bisogno di reperire informazioni sul mondo universitario o se siete affascinati dallo studio del diritto, allora questo articolo fa per voi.

Questioni tecnico-burocratiche

Se si desidera intraprendere il Corso di Laurea in Scienze dei servizi giuridici, è opportuno sapere che si tratta di un percorso dalla durata triennale. A seguito del conseguimento della laurea triennale si può proseguire i propri studi con un corso magistrale biennale, grazie a cui è possibile specializzarsi in diversi ambiti. Le lauree magistrali biennali che si configurano come il “naturale proseguimento” di Scienze dei servizi giuridici, infatti, sono molto varie in termini di approfondimenti che propongono. Per esempio, alcune magistrali si concentrano sul diritto delle imprese private e pubbliche, altre invece pongono maggiore attenzione alla protezione ambientale dal punto di vista giuridico.
Scienze dei servizi giuridici fa quindi parte dei Corsi di Laurea 3+2 e si classifica, perciò, come laurea di primo livello. Tali Corsi di Laurea appartengono alla classe di laurea L-14, definita su base nazionale e utile a collocare gli studi giuridici in una specifica area del sapere.

Dati socio-anagrafici

Secondo lo studio di Alma Laurea, circa il 54% degli iscritti a Scienze dei servizi giuridici sono donne, mentre il restante il 46% sono uomini.
Osservando la provenienza familiare degli studenti si nota che soltanto il 22% degli studenti ha almeno un genitore laureato in famiglia, mentre il 76% degli iscritti proviene da famiglie in cui non c’è nessun genitore con qualifica universitaria. La maggior parte degli studenti dichiara, inoltre, di provenire dalla classe media impiegatizia.

Background scolastico

In termini di carriera scolastica, il 60% di chi si iscrive a Scienze dei servizi giuridici proviene da studi liceali, mentre il 37,5% da istituti tecnici. Solanto il 3,5% arriva da istituti professionali. Con più precisione, si può affermare che la maggior parte degli studenti che si inseriscono della classe di laurea L-14 proviene dal Liceo scientifico.

I corsi principali di Scienze dei servizi giuridici

Seppur i singoli insegnamenti varino da Ateneo ad Ateneo, è possibile individuare un insieme di corsi comuni a qualsiasi Corso di Laurea in Scienze dei servizi giuridici:

  • Diritto privato
  • Filosofia del diritto
  • Diritto costituzionale
  • Economia politica
  • Diritto italiano
  • Storia del diritto romano
  • Diritto penale
  • Scienza delle finanze
  • Diritto dell’unione Europea

Dove studiare Scienze dei servizi giuridici

Sono molteplici gli Atenei che offrono ai propri studenti la possibilità di studiare Scienze dei servizi giuridici. Fra questi figurano l’Università di Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Cagliari, Campania Luigi Vanvitelli, Cassino e Lazio Meridionale, Chieti e Pescara, Ferrara, Firenze, Foggia, Genova, Insubria, L’Aquila, Macerata, Messina, Milano, Milano Bicocca, Modena e Reggio Emilia, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Piemonte Orientale, Pisa, Sapienza, Roma Tre, Sannio, Sassari, Siena, Teramo, Torino, Trento, Tuscia, Udine, Urbino Carlo Bo e Verona.

Carriera universitaria

A Scienze dei servizi giuridici ci si laurea mediamente all’età di 26 anni e 3 mesi, seppur la maggior parte degli studenti si laurei tra i 23 e i 24 anni. Gli studi durano in media 3 anni e 6 mesi con un voto di laurea pari a 99,5 su 110.
Dal punto di vista occupazionale, emerge che il 74% degli studenti ha avuto esperienze lavorative. Nonostante ciò, soltanto 35 persone su 100 affermano di aver svolto lavori coerenti con i propri studi.
Considerando invece il livello di soddisfazione per gli studi conclusi, il 54% di chi ha terminato gli studi si dichiara decisamente soddisfatto del proprio percorso; soltanto lo 0,6% sostiene di non essere per nulla soddisfatto. Più della metà degli intervistati ritiene, inoltre, che il carico di studio degli insegnamenti sia adeguato alla durata del Corso di Laurea. Circa il 77% degli studenti che ha concluso il proprio percorso accademico afferma che si iscriverebbe nuovamente allo stesso Corso di Laurea presso lo stesso Ateneo. Tuttavia, circa il 13% dei laureati si iscriverebbe nuovamente a Scienze dei servizi giuridici seppur presso un altro Ateneo.

Dopo la Laurea in Scienze dei servizi giuridici

Il 65,8% delle persone che hanno conseguito il titolo di studio in Scienze dei servizi giuridici intende proseguire la carriera universitaria, principalmente con una laurea magistrale biennale (40,3%). Il 5,6% dei laureati, invece, si iscrive a una laurea magistrale a ciclo unico, presumibilmente al Corso di Laurea in Giurisprudenza. Il 33% dei laureati triennali, invece, non intende proseguire. La maggior parte di chi prosegue i propri studi lo fa per arricchire la propria formazione; al contrario, il 13,5% ritiene che si tratti di una scelta “obbligata” per accedere al mercato del lavoro. Il 60% di chi si iscrive a una laurea magistrale biennale lo fa nello stesso Ateneo in cui ha conseguito la laurea di primo livello.

Lascia un commento