Università europee: scoprile dal divano di casa

Sofia Gigliotti

POLITICO’s EU Studies & Career Fair è il meeting annuale che vede partecipi molte Università europee. In particolare attrae gli studenti che vogliono proseguire i loro studi in campi come affari europei, legge, business, scienze politiche e relazioni internazionali.

Lo scopo è quello di mettere in contatto i futuri studenti con le diverse realtà europee e con i coetanei che hanno intrapreso gli studi in queste Università. Quest’anno si sarebbe dovuto tenere a Bruxelles ma, a causa del COVID-19, tutto sarà online sulla loro piattaforma. Così la 22esima edizione potrà essere seguita da casa il 4 e 5 febbraio 2021.

Il programma

La mattina del 4 saranno ospiti i ragazzi della UACES, Università londinese che si occupa di Contemporary European Studies, seguita dall’intervento della Commissione europea per presentare le proposte di Erasmus. Nel pomeriggio ci si sposterà in Catalogna per conoscere il sistema universitario catalano, le opportunità di trainees and traineeships ma anche le opportunità lavorative offerte da EPSO (European Personnel Selection Office).

Mercoledì si parlerà invece di scienze economiche e politiche con la LSE (London School of Economics). Poi The European Food Safety Authority affronterà il tema del  food safety and animal & plant health. E per concludere si affronteranno i temi della ricerca e del volontariato. In particolare quest’ultimo punto verrà trattato da AIESEC, associazione italiana che permette di diventare un volontario internazionale e che offre stage all’estero di insegnamento e in azienda .

Durante il meeting saranno disponibili delle private break-out rooms per permettere ai ragazzi di porre le loro domande e di risolvere i loro dubbi.

Università europee: l’Italia

Tra gli ospiti troviamo anche Università italiane. Il 4 mattina saranno presentate l’Università di Trento e la Bocconi di Milano. Il 5 invece parleranno la Fondazione Collegio europeo di Parma, la Libera Università di Bolzano e l’Università degli Studi Internazionali di Roma.

Insomma un bel modo per conoscere la eccellenze europee dalla comodità della propria casa. E soprattutto per far conoscere le eccellenze italiane a tutti gli studenti stranieri.

Lascia un commento