Stanze vuote: affitti in calo e meno certezze

Marta Buiatti

Ogni anno, già verso il mese di giugno, per gli studenti fuorisede inizia la ricerca della stanza in affitto più adatta alle proprie esigenze.

Molto spesso si trattava di una vera e propria corsa contro il tempo per accaparrarsi le stanze migliori. Poichè la domanda superava spesso l’offerta, la “corsa agli affitti” diventava una vera e propria impresa.

Quest’anno, però, la situazione si è invertita. Il coronavirus ha ribaltato il rapporto, con un’offerta che sovrasta la domanda. Determinante è stato il fenomeno inedito del “south working”, ossia il lavoro smart dal sud per un’azienda del nord, che ha coinvolto anche gli studenti meridionali.

Un fenomeno che ha comportato benefici per il Mezzogiorno, andando però a svuotare tutte quelle stanze solitamente affittate da studenti e lavoratori fuorisede al nord.

Inoltre migliaia di appartamenti destinati agli affitti brevi ma da mesi vuoti per l’assenza di turismo, sono stati riconvertiti in locazioni “di lungo termine”. Di conseguenza, rispetto al 2019, la disponibilità di stanze è più che raddoppiata (+149%).

I prezzi delle stanze

Milano resta la città record per quanto riguarda la disponibilità di stanze, seguita da Bologna. L’offerta è triplicata a Padova e Firenze, e raddoppiata a Torino, Roma e Napoli. Pisa è la città che registra l’incremento minore.

L’aumento dell’offerta ha comportato una diminuzione dei prezzi: a Bologna e a Palermo una stanza singola costa il 9% in meno rispetto al 2019. Il mercato immobiliare è però il più lento ad assorbire il contraccolpo derivato dal coronavirus. È quindi troppo presto per dire se ci sarà un vero e proprio impatto sul prezzo delle stanze in affitto, dato che al momento la situazione dimostra una sostanziale stabilità dei costi.

Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, ha spiegato che l’abbassamento dei prezzi di vendita degli immobili non è mai immediato perché il proprietario solitamente cerca di resistere e non abbassa il prezzo subito, preferendo attendere.

“..Sui canoni d’affitto credo che gli effetti si vedranno presto. Chi vuole mettere a reddito ha fretta di affittare e se c’è molta offerta o la controparte offre meno, sarà il locatore a doversi adattare per non lasciare l’appartamento vuoto. Il canone è più facilmente negoziabile”

Mario Breglia

Milano si conferma in ogni caso la città più cara per i fuorisede, con stanze singole il cui prezzo si aggira sui 565 euro al mese.

Roma viene al secondo posto dove per una singola vengono chiesti in media 438 euro. Seguono Bologna e Firenze. Sotto la soglia dei 400 euro si trovano Venezia, Napoli e Torino.

Le iniziative per i fuorisede

Le Università si sono preparate per la riapertura, orientate verso una didattica mista, in parte in aula e in parte a distanza. Alcune città universitarie hanno deciso di adottare soluzioni a favore degli studenti fuorisede.

A Bologna è prevista una proposta, finanziata dall’Università e dal Comune, che va a dare un contributo ai proprietari di appartamenti destinati ad affitti brevi che riservino condizioni agevolate per studenti fuorisede con un Isee non superiore a 35mila euro. Anche altre città hanno deciso di stanziare fondi per aiutare gli studenti.

Molti sono ancora impegnati a risolvere le controversie sui canoni dovuti durante il lockdown. Nel loro caso ricercare una stanza per il nuovo anno è l’ultimo dei pensieri. Per questo, la Camera Arbitrale di Milano, andando incontro agli studenti fuorisede che frequentano le Università milanesi, ha organizzato un servizio online per la risoluzione delle controversie: RisolviOnline.

La corsa per le stanze nei luoghi di frequenza universitaria non è ripresa al ritmo degli scorsi anni, e ancora non è possibile stabilire un prospetto futuro definito.

Agli studenti che hanno comunque scelto di restare fuorisede conviene sfruttare questo periodo per cercare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, prima che la situazione si assesti, e trovare una stanza libera ritorni ad essere un’odissea senza fine.

Lascia un commento

Scarica orala nostra Guida