Un’alleanza europea per l’UniBo

Manlio Adone Pistolesi

L’università bolognese ripensa il proprio ruolo aderendo a un’alleanza europea tutta accademica: Una Europa. Il network collega otto atenei del Vecchio Continente: Freie Universität Berlin, KU Leuven, Helsingin Yliopisto, Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne, Universidad Complutense de Madrid, University of Edinburgh, Uniwersytet Jagielloński. Una Europa punta a creare un vero e proprio ambiente inter-universitario europeo, che possa realizzare un’Università del futuro. Un modo per ripartire dopo l’epidemia.

Le iniziative e i progetti dell’alleanza europea

Le otto università europee lavorano attorno a cinque Focus Areas, punti di partenza per la realizzazione di un campus virtuale:

  • Cultural Heritage;
  • Data Science and Artificial Intelligence;
  • European Studies;
  • One Health;
  • Sustainability.

In aggiunta, il manifesto di Una Europa si articola in dieci punti che ricalcano lo spirito europeo. L’alleanza europea, creata da e per la società, vuole conseguire un impatto rilevante sulla vita dei cittadini. Un continuo dialogo con il passato per affrontare il presente e pensare al futuro. Inoltre, ruolo cruciale ha la diversità, specchio dell’umanità.

Così, questo melting pot di 400.000 studenti e 100.000 tra docenti e personale accademico, ha posto in essere varie iniziative e progetti. Tra le iniziative si annoverano le lauree e i dottorati congiunti – Joint Bachelor e Joint Doctorate. Infatti, dal 2021 Una Europa farà partire le lauree brevi in comune tra gli otto atenei coinvolti, che redigeranno dei curriculum adeguati. Invece, un’occasione per i professori è Una Europa chairs. Il docente potrà condurre attività didattiche o di ricerca per circa un anno nell’Università ospite, portando avanti la sua esperienza nell’ateneo di appartenenza. Altra iniziativa degna di nota è Future UniLab, un think tank che penserà al ruolo futuro delle Università nella società.

Infine, il progetto 1Europe, finanziato dalla Commissione europea con 5 milioni di euro, si accorda alla vocazione pan-europea del gruppo. Perciò, studierà come realizzare e adattare le Joint Innovative Formats, guidate dall’Università parigina per quanto riguarda l’educazione e dall’Alma Mater per la mobilità.

Lascia un commento

Scarica orala nostra Guida